Arte della Tessellazione - Guida all'arte dei modelli di tessellazione

John Williams 25-09-2023
John Williams

Quando pensiamo al termine arte della tassellatura, per molti di noi le prime immagini che ci vengono in mente sono le tassellazioni di M.C. Escher e le sue altre opere d'arte contenenti illusioni ottiche. Tuttavia, i modelli di tassellatura sono un tipo molto specifico di illusione ottica che comporta non solo la piegatura della nostra prospettiva, ma in particolare l'uso di schemi e motivi che si ripetono in un'opera d'arte. Quindi, che cosa èQuali sono i migliori esempi di arte della tassellatura e di artisti tassellatori? Scopriamolo.

Definizione di tassellatura

L'arte della tassellatura viene creata attraverso il processo di copertura di una superficie con un certo numero di forme geometriche che si incastrano tra loro quasi come un puzzle, senza mai sovrapporsi e senza lasciare spazi tra di loro. Conosciuto anche come piastrellatura, questo processo dà luogo a un disegno a mosaico che può essere utilizzato in modo altamente creativo, nonostante la sua struttura matematica ampiamente vincolante.

L'uso di idee e concetti di tassellatura nel corso della nostra storia ha portato alla creazione di architetture splendidamente decorate, come templi e moschee, e di magnifiche opere d'arte.

Breve storia dei modelli di tessellazione

La comprensione delle lingue antiche nella storia può aiutare a capire meglio la definizione di tassellatura. Il termine deriva dalla parola latina tessellātus (piccole pietre quadrate) e il termine greco tessera (Questo accenna all'uso storico delle idee di tassellatura che risalgono alla nostra storia, quando piccole piastrelle di vetro, pietra o argilla venivano utilizzate per creare motivi su superfici pubbliche e domestiche.

Schema di tassellatura di una pavimentazione stradale a Zakopane, in Polonia; Dmharvey, dominio pubblico, via Wikimedia Commons

Le origini dell'arte della tessellazione

L'uso dei motivi di tassellatura nei templi e nelle abitazioni risale al 4.000 a.C. in Sumeria. Gli archeologi moderni hanno scoperto molti splendidi esempi di arte della tassellatura creati dalla civiltà sumera, che si è poi diffusa in molte altre civiltà antiche come quella romana, cinese, greca, egiziana, araba, mora e persiana.

Molti di questi disegni hanno caratteristiche regionali, che li rendono unici per il popolo e la cultura da cui provengono.

Non solo la geometria dei motivi di tassellatura affascinava gli artisti tassellatori, ma anche gli intellettuali cominciarono a mostrare un profondo interesse per la struttura matematica di questi motivi di tassellatura trovati dal Medioevo fino al XIX secolo.

L'arte della tessellazione nell'Islam

I migliori esempi di modelli di tassellatura nell'architettura e nell'arte si trovano nell'Islam, in particolare nelle regioni del Nord Africa, del Maghreb e della Penisola Iberica durante il Medioevo. Arte islamica proibisce la rappresentazione di forme viventi, quindi era l'ambiente perfetto per lo sviluppo di uno stile basato sull'applicazione di forme geometriche.

Tessere ceramiche islamiche a mosaico zellige a Marrakech, Marocco; Ian Alexander, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Oltre ad applicare le idee stilistiche della tassellatura alla loro architettura, essi progettarono anche le loro ceramiche e i loro tessuti con motivi di tassellatura. Questi artisti tassellatori utilizzavano uno stile chiamato "zellige", che aveva le sue radici nella fede islamica nell'intelligenza universale, gli artisti cercavano di ritrarre le leggi che presiedono all'universo.

Guarda anche: Come disegnare una persona - Disegno di una persona passo dopo passo

Modelli di tessellazione nell'arte

Prima di parlare di esempi di arte della tassellazione, è importante menzionare l'intrinseca connessione tra arte, matematica e scienza. Indipendentemente dalla scuola di pensiero attraverso la quale vogliamo vedere la tassellazione, il filo conduttore è il desiderio di utilizzare varie tecniche per aiutare a comprendere ed esprimere meglio il mondo che ci circonda.

È facile tracciare una distinzione netta tra artisti tassellatori, matematici e scienziati, ma in ogni campo di competenza queste linee si confondono quando si affronta il tema delle forme d'arte a base geometrica.

Gli artisti impiegano una moltitudine di tecniche basate sulla matematica per creare opere d'arte piacevoli alla vista, perché parlano direttamente al nostro apprezzamento inconscio per la simmetria. Vari strumenti come la Rapporto aureo La storia della grande arte è ricca di esempi di opere che hanno utilizzato schemi geometrici in modo ripetitivo per creare capolavori stimolanti e sorprendenti.

Il rapporto aureo visto in La Gioconda (1503-1505) di Leonardo da Vinci; Leonardo da Vinci, Pubblico dominio, via Wikimedia Commons

Artisti famosi della tessellazione

Gli artisti hanno utilizzato le idee della tassellatura nell'architettura e nell'arte fin da prima della storia scritta, per cui molti dei primi esempi di modelli di tassellatura trovati nei templi e nelle tombe non sono accreditati a nessun artista specifico. Tuttavia, negli anni più recenti, diversi artisti sono diventati famosi in tutto il mondo per la loro applicazione unica dei modelli nell'arte della tassellatura. Il più noto di questi artisti èIl più importante è senza dubbio il maestro M.C. Escher, famoso per il suo lavoro che esplorava l'uso di modelli nelle sue opere d'arte per distorcere l'esperienza soggettiva dello spettatore.

Iniziamo la nostra esplorazione degli artisti tassellatori con il maestro stesso.

M.C. Escher (1898 - 1972)

Escher nacque a Leeuwarden, nei Paesi Bassi, il 17 giugno 1898. famoso artista grafico olandese Oltre ai modelli di tassellatura, le sue opere presentano anche altri concetti matematici come la geometria iperbolica, gli oggetti impossibili, la prospettiva, la simmetria, la riflessione e l'infinito.

Escher non aveva alcuna formazione in matematica, né riteneva di avere alcuna capacità matematica, eppure conversava spesso con matematici come Roger Penrose, Harold Coxeter e Friedrich Haag (un cristallografo) e svolgeva ricerche personali sull'applicazione dei modelli di tassellatura nella sua arte.

Maurits Cornelis Escher al lavoro nel suo atelier, XX secolo; Pedro Ribeiro Simões da Lisboa, Portogallo, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Agli esordi, l'artista trae grande ispirazione dalla natura circostante, creando intricati studi di paesaggi, insetti e piante. I suoi viaggi nei paesi europei circostanti, come la Spagna e l'Italia, lo portano a studiare ulteriormente l'architettura e i paesaggi urbani.

In luoghi squisiti come il Mezquita di Cordoba e la fortezza di Alhambra, Escher trovò grande ispirazione dalle tecniche di piastrellatura utilizzate nelle pareti dell'architettura. Questo portò a un interesse sempre crescente per la struttura matematica dell'arte.

Avrebbe anche influenzato fortemente alcuni motivi che oggi si trovano nelle tassellazioni di Escher.

Ha iniziato a esplorare le possibilità di utilizzare i motivi di tassellatura come elementi di base per i suoi schizzi. Da questi motivi geometrici di base, ha poi elaborato il loro design trasformandoli in disegni intrecciati e complessi con motivi come rettili, pesci e uccelli.

Parte della pittura delle piastrelle Uccelli e pesci (1960) di Maurits Escher nel Museo olandese delle piastrelle di Otterlo. Il tableau era stato progettato per la sua casa di Dirk Schäferstraat 59 ad Amsterdam; HenkvD, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Studio della divisione regolare del piano con i rettili Creato nel 1939, è stato uno dei suoi primi tentativi di incorporare la geometria nelle sue opere d'arte. Ha usato una griglia esagonale come base per la costruzione del disegno e l'ha usata come riferimento per il suo lavoro successivo nel 1943, Rettili .

A sua volta, la sua arte divenne fonte di interesse per i non artisti, come i matematici e gli scienziati.

Ha iniziato a guadagnare popolarità anche nella cultura moderna mainstream dopo che il suo lavoro è apparso nell'edizione dell'aprile 1966 della rivista Scientific American Ironia della sorte, nonostante l'interesse per il suo lavoro da parte del grande pubblico, l'arte di Escher è stata largamente ignorata dalla stessa comunità artistica e una mostra retrospettiva del suo lavoro è stata organizzata solo dopo che aveva già compiuto 70 anni.

Koloman Moser (1868 - 1918)

Koloman Moser è nato a Vienna, in Austria, il 30 marzo 1868. Come artista, ha esercitato una grande influenza sull'arte grafica del XX secolo ed è stato una figura di spicco della Secessione viennese. Ha progettato una vasta gamma di opere d'arte, che vanno dai tessuti di moda alle vignette di riviste, vetrate, ceramiche, gioielli e mobili.

Attingendo alle linee pulite e ai motivi dell'arte romana e greca, cercò di allontanarsi dallo stile eccessivamente ornato del Barocco per passare a un design geometrico semplificato e ripetitivo.

Koloman Moser, 1905; Pubblico dominio, Collegamento

Il suo portafoglio Die Quelle pubblicato intorno al 1901, presentava graziosi disegni grafici per tessuti, stoffe, carte da parati e arazzi. Nel 1903 aprì lo studio Wiener Werkstätte che creava articoli per la casa ma progettati in modo estetico oltre che pratico, come tappeti, argenteria e cristalleria.

È noto anche per la progettazione delle vetrate della Kirche am Steinhof di Vienna e per il mosaico dell'abside realizzato nel 1904.

Progetto per la finestra della galleria della chiesa Kirche am Steinhof di Vienna, 1905 circa; Koloman Moser, Pubblico dominio, via Wikimedia Commons

Insieme a un collega della Secessione di Vienna, G ustav Klimt , Moser è stato designer per Ver Sacrum, la principale rivista d'arte austriaca, molto apprezzata per la sua meticolosa attenzione ai dettagli. Tra gli esempi del suo lavoro si possono citare Disegno di tessuto con risveglio floreale per Backhausen (1900) e Design del tessuto per Backhausen (1899).

Hans Hinterreiter (1902 - 1989)

Nato nel 1902 a Winterthur, in Svizzera, da madre svizzera e padre austriaco, Hans Hinterreiter ha frequentato l'Università di Zurigo, dove ha studiato architettura e matematica, oltre che musica e arte. L'amore reciproco per le scienze e le arti influenzerà il suo lavoro per tutta la carriera. Un viaggio in Spagna all'inizio dei vent'anni ha fatto nascere in lui l'interesse per l'ornamento e la decorazione dei tessuti.architettura della cultura moresca.

A metà degli anni Trenta, la guerra civile spagnola lo costrinse a tornare in Svizzera, dove iniziò a concentrarsi seriamente sulla sua arte e ad applicare i motivi di tassellatura che aveva sperimentato durante i suoi viaggi.

Tra i punti salienti della sua carriera si annovera la collezione del Museum of Modern Art, un'importante istituzione del mondo dell'arte, e la partecipazione all'Esposizione Internazionale della Biennale di Venezia. Tra le sue opere più importanti si annoverano Opus 64 (1945), Opus 131 D (1977), e SWF 62A (1978).

Opere d'arte di tessellazione famose

I motivi geometrici sono stati parte integrante dell'arte e dell'architettura nella storia dell'umanità. Vediamo ora alcune delle più grandi opere d'arte che presentano motivi di tassellatura.

Cielo e acqua (1938) - M.C. Escher

Cielo e acqua è stato stampato per la prima volta da una xilografia nel giugno del 1938, dal suo creatore M.C. Uccelli e pesci sono stati utilizzati per dividere il piano in modo regolare come base della stampa. Adattandosi in modo simile a un puzzle, la stampa mostra una serie orizzontale dei vari motivi animali, passando da una forma all'altra al centro della stampa.

In questa parte, gli animali sono visualizzati in modo uguale, rappresentati come sfondo o primo piano, a seconda della tonalità su cui si concentra l'occhio dello spettatore. Nella parte centrale di transizione, gli animali sono rappresentati in modo più semplice, mentre man mano che si estendono rispettivamente verso l'alto e verso il basso, diventano più definiti e tridimensionali.

Santuario di Shah Nematollah Vali

Il Santuario Shah Nematollah Vali si trova a Mahan, in Iran, ed è un antico complesso storico che ospita il mausoleo del poeta e mistico iraniano Shah Nematollah Vali. Cinque anni dopo la sua morte, avvenuta nel 1431, il santuario fu creato in suo onore e da allora è diventato un luogo visitato dai pellegrini durante i loro viaggi religiosi.

Piastrelle del santuario di Shah Nematullah Vali, Mahan, Iran; Ninaras, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons

Guarda anche: Architettura Bauhaus - Uno sguardo approfondito sugli stili costruttivi Bauhaus

Questo santuario, squisitamente decorato, contiene quattro cortili, una moschea con due minareti gemelli e una piscina riflettente. Il santuario è ricoperto di piastrelle turchesi modellate a tasselli ed è considerato una delle più belle meraviglie architettoniche della Persia, con la sua suggestiva cupola blu composta da stelle che si ripetono e si intrecciano con diverse formazioni di stelle con una gammada 5 a 11 punti per stella.

Oggi abbiamo imparato che l'arte della tassellatura si riferisce all'uso di forme geometriche ripetitive su un piano, senza che le tessere si incrocino mai l'una con l'altra, e senza lasciare spazi o vuoti tra le tessere. Abbiamo esplorato il modo in cui le idee di tassellatura, nate nell'antica Sumeria, si sono diffuse in tutto il mondo e possono essere viste su qualsiasi cosa, dalle pareti dei templi antichi ai disegni tessili dei giorni nostri.

Date un'occhiata alla nostra webstory sulle tassellazioni nell'arte!

Domande frequenti

Tutte le opere di M.C. Escher sono considerate arte della tassellatura?

Sebbene Escher sia stato una figura di spicco nell'ambito dello stile e della tecnica dell'arte della tassellatura, non tutte le sue opere mostrano l'uso ripetitivo di oggetti geometrici considerato il tratto distintivo dell'arte della tassellatura. Molte delle sue opere mostrano ancora il fascino dei concetti matematici, ma si estendono al di là della tassellatura per includere le illusioni ottiche, la geometria iperbolica e l'arte visiva.rappresentazione di oggetti impossibili.

Le persone creano ancora arte della tessellazione oggi?

Sì, molti artisti moderni continuano a esplorare e sperimentare i motivi di tassellatura nelle loro opere d'arte, come Alain Nicolas, Jason Panda, Francine Champagne, Robert Fathauer, Regolo Bizzi, Mike Wilson e molti altri. I motivi continueranno sempre a parlare al cuore della psiche umana, in quanto forma artistica e praticità matematica si fondono per creare qualcosa di memorabile e senza tempo.

John Williams

John Williams è un artista esperto, scrittore ed educatore artistico. Ha conseguito il Bachelor of Fine Arts presso il Pratt Institute di New York City e successivamente ha conseguito il Master in Fine Arts presso la Yale University. Per oltre un decennio ha insegnato arte a studenti di tutte le età in vari contesti educativi. Williams ha esposto le sue opere d'arte in gallerie negli Stati Uniti e ha ricevuto numerosi premi e borse di studio per il suo lavoro creativo. Oltre alle sue attività artistiche, Williams scrive anche di argomenti legati all'arte e tiene seminari di storia e teoria dell'arte. È appassionato di incoraggiare gli altri ad esprimersi attraverso l'arte e crede che tutti abbiano la capacità di creatività.